Le case di Elixir 73 - Aprile Maggio 2017

Le case di Elixir 73 – Aprile Maggio 2017

Meravigliosa solitudine.
Le sofisticate scelte dei proprietari di un loft nel bresciano.

Spazi a doppia altezza e trasparenze caratterizzano un’abitazione dinamica e leggera sul piano strutturale.
Erano stanze fatiscenti e anguste al piano rialzato di un vecchio capannone, ristrutturato con grande gusto e creatività da Marco Terzi, fondatore dell’azienda Resin, che ha saputo ideare uno spazio luminoso, calmo e di grande ordine grazie a un tocco deciso, di grande personalità.
La casa si trova a Castel Mella, nella provincia di Brescia, in una zona residenziale, non lontana dal centro del paese. Elementi costruttivi tradizionali si fondono con un disegno d’interni di stampo contemporaneo. «Abbiamo conservato la natura dei luoghi senza rinunciare a una ricerca di unicità. Le precedenti partizioni divisorie sono state demolite per permettere a luce e aria di penetrare al meglio», rivelano i proprietari.

Una decisiva opera di demolizione dei vecchi muri interni che si chiudevano a formare un corridoio, ha portato alla realizzazione di un unico ambiente giorno, dove le funzioni sono in comunicazione continua e discreta grazie allo slittamento di alcune pareti verticali. I soffitti originari, molto alti, vedono aumentata la sensazione di slancio e i grigi dei nuovi volumi con i bianchi delle vecchie pareti modulano luci e ombre in un’interessante e malinconica sensazione di contemporanea quotidianità.
E l’idea del loft, espressione di un modo di abitare in un contesto urbano quando il lusso punta sui valori essenziali dello spazio, della luce, del rigore lineare e della qualità dei materiali, arriva immediata, naturale e casuale nella sua ricerca di libertà e di comunicazione fluida di cose e persone, rafforzata dai materiali e dai loro contrasti decisi.
In particolare spicca la resina di color antracite dei pavimenti, con sfumature metallizzate, che abbinata alle travi a vista sbiancate, rende perfetto il contrasto tra chiaro, come quello delle sedute e del tavolo da pranzo, e scuro. La sensazione di fluidità spaziale interna è anche favorita dalla scelta di materiali chiari e monocromatici con una dominante bianca e lucida interrotta da elementi contrastanti come il piano della cucina.

In questo interno, Resin non solo ha rivestito tutte le superfici in resina ma ha anche applicato in tutta l’abitazione il Sistema Radiante a basso spessore; è un’ottima soluzione per tutte quelle solette che non devono essere appesantite. Questo innovativo sistema, infatti, limita la quota, non supera i 2/2,5 cm mentre un sistema radiante con cemento arriva a 6 cm di spessore. Resin ha anche realizzato mensole su misura con l’illuminazione led nascosta e complementi d’arredo, come ad esempio i vasi in resina.

Tutto il progetto di design interno, dalla scelta dei materiali a quella degli arredi, interpreta il lusso contemporaneo in chiave minimalista con linee pulite e strutturate, volumi aperti e comunicanti, materiali naturali e tecnologici per un risultato finale di estrema modernità.

DOWNLOAD PDF

Fonte: Le case di Elixir 73 – Aprile Maggio 2017

Lascia un commento