Pavimenti in resina nella ristorazione. Ecco perché e perché scegliere la competenza di Resìn

Tra le pavimentazioni in resina realizzate da Resìn nel 2017 anche quella di Pummà Milano, il nuovo ristorante milanese della giovane catena romagnola Pummà, Ristorante Pizzeria Gourmet, che sulla scia dell’ottimo successo delle sedi di Bologna, Milano Marittima e Ibiza, ha ben pensato di portare il suo metodo fatto di competenza, esperienza, tradizione e innovazione anche nella capitale italiana del fashion e del design.

Un progetto giovane e interessante, quello di Pummà, un discorso fra la tradizione dell’alta panificazione e la creatività dell’alta cucina. Un occhio attentissimo agli ingredienti, selezionati uno a uno, e guidato dall’adesione all’Alleanza Slow Food dei Cuochi, coordinata da Beniamino Bilali, esperto in lievito naturale e stella tra i maestri pizzaioli italiani.

Avvenuta grazie al suggerimento dell’impresa edile che si è occupata dei lavori, realtà con la quale Resìn ha già collaborato con ottimi risultati, la richiesta dell’architetto Adriano Cucca, a capo del progetto di Pummà Milano, ha portato alla realizzazione della pavimentazione in resina color grigio effetto nuvolato che ricopre l’intero ristorante, circa 200 mq.

Il caso di Pummà Milano è interessante perché permette di fare un paio d’importanti considerazioni: la prima relativa ai benefici della resina per pavimentazione nella ristorazione, e l’altra sui vantaggi del Servizio Sartoriale proposto da Resìn.

Se, infatti, da molti anni l’impiego della resina per pavimentazione non è più ad appannaggio dei soli siti produttivi o industriali, e l’interior design internazionale da almeno un decennio ha sdoganato la resina nell’edilizia civile e la utilizza come importante elemento decorativo, e sempre più anche quale elemento d’arredo, oggi la duttilità e la malleabilità della resina la rendono uno dei materiali per pavimentazione più impiegati anche nel settore della ristorazione.

Similmente ai siti produttivi, ristoranti e pizzerie sono caratterizzati da grande usura determinata dal passaggio continuo di persone, carrelli, sedie, tavoli… posate che cadono, pietanze che si rovesciano e via dicendo. A ciò si aggiunga l’imperativo di pulizia profonda e frequente. Grazie alle sue proprietà di resistenza all’usura e alla sua semplicità nella pulizia, la resina si rivela assai indicata per ambienti destinati alla ristorazione.

Di più, e similmente ai loft dal sapore industrial o alle sculture plastiche che con il loro design sanno valorizzare ambienti caratterizzati da forti contrasti, la resina si presta a declinazioni cromatiche, di porosità e di texture il cui limite è unicamente quello della fantasia. Ne deriva quindi che in ambienti ristorativi ricercati, l’uso della resina per pavimentazione offre la possibilità di rendere unico e speciale l’ambiente in cui il cliente mangia.

Perché certamente il luogo in cui si mangia è importante, e un ristorante che vuole essere riconosciuto e che crede nel suo progetto di ristorazione spesso desidera caratterizzate i propri ambienti, perché appunto lo contraddistinguano e comunichino la sua precisa idea di ristorazione.

E qui entra in gioco il Servizio Sartoriale di Resìn. La competenza acquisita dagli esperti tecnici Resìn in oltre 20 anni di attività permette loro di declinare il grande potenziale della resina per ottenere esattamente quello che il cliente desidera. Il cliente, il suo architetto o il suo interior designer, sceglie il colore a partire da una cartella RAL per sviluppare i campioni colore, ma poi il colore scelto ottiene una declinazione specifica in loco, viene modificato in corso d’opera, viene cioè modulato nella tonalità e nella texture durante la fase finale di posa, andando a creare le sfumature perfette nei punti desiderati.

Se, allora, la prima considerazione permette di capire perché l’impiego della resina trova oggi fortuna crescente nei locali della ristorazione, la seconda considerazione vuole affermare come sia opportuno affidarsi a chi ha il know-how e la visione per comprendere e affiancare un interlocutore esigente nella realizzazione di un progetto di pavimentazione in resina personalizzato capace di distinguersi per l’alta qualità tecnica ed estetica.

Lascia un commento